Genitori di se stessi

Pubblicato il

Sono sempre più convinto che, nel periodo storico in cui viviamo, ci sia un gran bisogno di educazione alla genitorialità.
Ho avuto la fortuna negli anni della mia formazione di vivere, prima di esercitare la professione che oggi svolgo, l’esperienza ospedaliera, la realtà di reparto.
Un ricordo è rimasto indelebilmente scolpito nella mia mente:
la voce di persone anziane ormai centenarie che disperatamente gridavano e urlavano un’unica parola… MAMMA.

Basta questo per far capire quanto l’attaccamento con le figure genitoriali accompagni l’intera vita ed esistenza di una persona.

Il genitore viene quindi investito di un ruolo e di una funzione di una straordinaria importanza.
Essere genitore è sicuramente il mestiere più difficile del mondo, ma lo diviene ancora di più se in primis non divento genitore delle mie parti bambine racchiuse interiormente dentro di me.

Nei primi anni di vita ci si ingegna a costruire la torre, ma nella seconda parte della vita bisogna cominciare a smontarla pezzo per pezzo.

Come una sorta di viaggio a ritroso dentro di noi per poter entrare in contatto con le parti più profonde, le parti più intime, in fondo con la nostra vera natura ed essenza racchiusa in quel bambino che può aver sperimentato angoscia, paura, dolore o sofferenza;
con quelle emozioni che hanno plasmato il nostro modo di essere e pensare nella vita adulta.

Avvicinarci a queste parti di noi nello stesso modo in cui lo faremmo con un bambino che sente paura:

“Ora sono qui con te, asciugo le tue lacrime, ti accolgo e non ti giudico ma ti stringo forte forte a me, in un abbraccio di protezione e amore incondizionato.”

 

Chi sperimenta l’inconscio in fondo conosce se stesso.

Certo la verità può crearci dolore e vorremmo rimuoverla.

Ma se ci si avvicina ad essa con umiltà, tenerezza e compassione ne potremmo ricevere estremo beneficio e una grande forza rigeneratrice:
in fondo potremmo essere un domani adulti e genitori migliori.

Dott. Roberto Re
Psicologo Clinico
Esperto in Ipnoterapia, Auricoloterapia e Psicosomatica

Su questo sito Web utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file chiamati (cookie) sul tuo dispositivo.
I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione.
Abilitando i cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy